Ricetta pane e panelle

Ve lo anticipo: non sono palermitano. Perdonatemi fin da subito se scriverò delle cretinate. Adoro però pane e panelle e quindi non potevo non parlarne. In un ipotetico e personalissimo podio sullo street food siciliano, pane e panelle si posizionerebbe al secondo posto, subito dopo l’arancino/a. Mi piace questo piatto perché è semplice da preparare, veloce, economico e ovviamente buono. Che volete di più? Se poi aggiungiamo il fatto che per la ricetta di pane e panelle vi serve un unico ingrediente, il gioco è fatto. Mi riferisco naturalmente alla farina di ceci, l’ingrediente principe di questa pietanza. Non si può parlare di cibo senza parlare di Storia. La Sicilia è infatti ricca di piatti, inventati o importati dai popoli occupanti. Così come per gli arancini, bisogna ringraziare gli Arabi per questa prelibatezza. Furono loro infatti che iniziarono a macinare i semi dei ceci per ricavarne una farina che, mescolata all’acqua e cotta sul fuoco, dava una sorta di impasto crudo e dal sapore non molto gradevole. Ma questo stesso impasto steso in una sfoglia sottile e di piccole dimensioni e cotto, diede vita ad un prodotto dal sapore unico, oggi diventato un pasto classico della Sicilia occidentale.

“Qualsiasi barriera sociale si abbatte e, davanti a pane e panelle, si diventa tutti uguali” 

Ricetta pane e panelle
Ricetta pane e panelle

A Palermo le panelle rappresentano il caratteristico spuntino della giornata. Si possono acquistare in moltissimi luoghi della città, in particolare nelle friggitorie che si trovano praticamente ovunque. Ogni quartiere, da quelli residenziali a quelli più popolari, ha le proprie friggitorie. Tutte vi daranno la possibilità di gustare questa pietanza. Le panelle solitamente si mangiano in mezzo alle mafalde che sono dei panini con semi di sesamo, rotondi e morbidi, con qualche goccia di limone e un pizzico di sale. Spesso sono accompagnate dai “cazzilli”, crocchette fritte di patate e prezzemolo. Panelle e cazzilli sono inseparabili e talvolta vengono mangiate nello stesso panino.

“Le panelle sono una prerogativa di Palermo e dintorni”

Ricetta pane e panelle
Ricetta pane e panelle: cazzilli di patate

Ricetta pane e panelle

Come già detto la ricetta pane e panelle è molto semplice da realizzare. L’unico ingrediente che probabilmente non troverete a casa è la farina di ceci.

INGREDIENTI PER LE PANELLE (per 4 panini)

250 grammi di farina di ceci
0,8 litri circa di acqua
Prezzemolo tritato
Olio di semi per friggere

La prima cosa da fare è sciogliere in acqua tiepida la farina di ceci, cercando di evitare la formazione di grumi. Aggiungere un pizzico di sale e pepe. Cuocere a fuoco basso e girare con un mestolo fino ad ottenere una pasta cremosa, morbida ma ben compatta. A fine cottura aggiungere il prezzemolo tritato.

Ora bisogna spalmare l’impasto ottenuto su un piano (potete utilizzare anche i piatti piani) facendo attenzione ad ottenere uno strato di circa 2-3 mm. Fare raffreddare l’impasto, tagliarlo a pezzi e farlo friggere in abbondante olio caldo.

Cosa molto importante: le panelle vanno gustate calde.

INGREDIENTI PER I “CAZZILLI” 

500 g di patate
Qualche cucchiaio di amido di mais
Prezzemolo tritato
Olio di semi per friggere

Bollire le patate, pelarle e schiacciarle con un normalissimo schiacciapatate. Aggiungere sale, pepe, prezzemolo tritato e qualche cucchiaio di amido di mais.  Amalgamare l’impasto così ottenuto e formare delle piccole crocchette ovali. Friggere in abbondante olio caldo.

Facile la ricetta pane e panelle. Cosa aspettate a provarla?

 Ora prendete il vostro panino, stappate una bella birra fresca e finalmente mangiate!

Per saperne di più: Cronachedigusto.it – Cucinandoconmiasorella.blogspot

Iscrivetevi alla nostra newsletter per restare sempre aggiornati



* campi obbligatori
Terrone fino al midollo. Amante della cucina siciliana e del buon vino. Adora fotografare qualsiasi cosa e viaggiare in qualsiasi Paese. Sogna di fare il giro della Sicilia in Vespa. Prima o poi ce la farà!
Commenta il post usando il tuo profilo preferito
  • Facebook
  • Google Plus
  • Disqus