Crea sito

Le saline di Trapani: viaggio fotografico tra le vie del sale

Nella lista dei posti che non puoi perderti in Sicilia, le saline di Trapani occupano a pieno titolo una delle prime 10 posizioni. Qual è il motivo che mi spinge a posizionare, addirittura nella “Top Ten siciliana”, delle semplici saline? Perché queste saline sono diventate così famose in tutta la Sicilia? La risposta è semplicissima e vi assicuro che, se darete un’occhiata alle foto del post, lo capirete immediatamente da soli. Ciò che maggiormente colpisce il visitatore è innanzitutto la semplicità di questo ambiente: alcuni mulini a vento sparsi qua e là e un insieme di vasche collegate tra loro da vecchi ponti in legno. E poi ci sono cumuli di sale, pale, tegole, carriole e vari altri attrezzi per la lavorazione. Ambiente molto semplice ma allo stesso tempo molto suggestivo. I vecchi mulini poi donano un fascino tutto particolare alle saline di Trapani. Il loro ruolo era duplice: venivano infatti utilizzati sia per pompare l’acqua da una vasca all’altra che per lavorare il sale, macinandolo in cristalli più piccoli. Le saline di Trapani rappresentano uno dei pochi esempi in cui le strutture create dall’uomo si fondono perfettamente con il paesaggio naturale circostante. Queste strutture non solo non hanno distrutto l’ambiente naturale ma addirittura lo hanno arricchito con un tocco tutto particolare.

Le saline di Trapani

Le saline di Trapani

Le saline di Trapani ricoprono il territorio compreso fra le città di Trapani e Paceco e sono state trasformate in Riserva Naturale nel lontano 1995. La gestione è affidata a WWF Italia. Le saline vengono ancora utilizzate per l’estrazione del sale ma la loro reale importanza oggi  risiede nel fatto che, essendo una zona umida, offre riparo a numerose specie di uccelli migratori.

Le saline di Trapani

Le saline di Trapani

Le saline di Trapani: un posto magico

Oggi diamo troppa poca importanza al sale ed è scontato per tutti noi averlo sempre a disposizione e acquistarlo ad un prezzo bassissimo. La Storia ci insegna però che non è sempre stato così semplice. Nei tempi passati il sale era qualcosa di molto prezioso, più importante dell’oro, tanto che veniva definito “oro bianco”. Se oggi le guerre si combattono per il petrolio in passato era il sale il motivo principale. Sapete da dove deriva il termine salario che oggi utilizziamo come sinonimo di paga? Deriva dal fatto che il sale era la paga dei mercenari durante l’impero Romano.

“All’oro si può rinunciare, al sale no” 

Saline di Trapani

Saline di Trapani

Naturalmente il sale non veniva utilizzato come correttore del sapore ma serviva come conservante naturale. Il sale infatti presenta proprietà igroscopiche che facilitano l’eliminazione dell’acqua dai cibi e ne permettono la conservazione per lungo tempo. Ecco spiegato perché era così prezioso. Senza frigoriferi e conservanti chimici artificiali, il sale era l’unico modo per conservare i cibi.

Nelle saline di Trapani si respira la Storia

Le saline di Trapani

Le saline di Trapani

La presenza delle saline di Trapani è stata documentata già nel periodo della dominazione normanna in Sicilia. Le saline di Trapani assunsero importanza però durante il regno di Federico II di Svevia quando fu istituito il monopolio di Stato. Fu sotto la corona spagnola che raggiunsero il culmine e il porto di Trapani divenne uno dei centri di commercio più importante di tutta l’Europa. Dopo la prima guerra mondiale iniziò la decadenza delle saline di Trapani e subito dopo la seconda guerra mondiale molte saline furono dismesse o abbandonate.

Le saline di Trapani

Le saline di Trapani

Avete mai fatto caso alle insegne dei tabacchi? Sotto la “T” si può ancora vedere la scritta “sali e tabacchi”. Questo perché fino al secondo dopoguerra il sale era monopolio di Stato. Le zone in cui veniva prodotto, come ad esempio le saline di Trapani e buona parte della Sicilia costiera, godevano però del privilegio di poter acquistare il sale anche presso le salumerie ad un prezzo più basso rispetto alle altre parti del Paese. La differenza di prezzo era molto elevata e ciò incrementò il mercato nero di quest’elemento.

Le saline di Trapani

Le saline di Trapani

Il momento migliore per visitare le saline di Trapani è sicuramente il tramonto. Quando il sole comincia a calare il cielo si tinge di varie tonalità di rosso e i riflessi del sole brillano su tutte le vasche. C’è solo un piccolo problema. Il tramonto dura sempre troppo poco. Forse è questo il motivo che lo rende così unico.

Le saline di Trapani: da non perdere al tramonto

Le saline di Trapani

Le saline di Trapani

Le saline di Trapani

Le saline di Trapani

Uno scorcio particolare delle saline di Trapani si può osservare dalla strada panoramica che da Trapani porta fino ad Erice. Anche in questo caso non fatevi scappare una foto al tramonto.

Le saline di Trapani

Le saline di Trapani

Le saline di Trapani

Le saline di Trapani

Per vedere altre foto clicca qui.

Iscrivetevi alla nostra newsletter per restare sempre aggiornati



* campi obbligatori

Terrone fino al midollo. Amante della cucina siciliana e del buon vino. Adora fotografare qualsiasi cosa e viaggiare in qualsiasi Paese. Sogna di fare il giro della Sicilia in Vespa. Prima o poi ce la farà!

Commenta il post usando il tuo profilo preferito
  • Facebook
  • Google Plus
  • Disqus