Crea sito

I Siciliani conoscono la Sicilia?

Quando cominciamo a leggere un libro, di solito diamo poca importanza alle prime pagine. A volte saltiamo la prefazione o l’introduzione pensando che non valga la pena perdere il nostro prezioso tempo dietro queste pagine. Leggiamo i primi capitoli con poco interesse e senza grosse emozioni. Pensiamo che queste pagine siano quelle più noiose, salvo poi scoprire, alla fine della lettura, che racchiudono il senso della storia e ci danno la chiave per comprendere meglio l’intero libro.

Tranquilli, questo non è un post sui libri. Ma allora perché ne sto parlando? Perché voglio usare la stessa metafora che qualcuno, molto più saggio di me, ha scritto secoli fa. Sant’Agostino scrisse che “il mondo è un libro e chi non viaggia ne legge solo una pagina”. Una metafora che mi piace molto e che fa ben capire quanto intrecciato e vario può essere il mondo e quanto intrigante e bello può essere viaggiare. Purtroppo non tutti hanno la fortuna e la possibilità di girare il mondo, di conoscere nuove culture, nuovi costumi, nuovi cibi, nuovi sapori, nuovi odori. Non tutti possono spostarsi agevolmente da un punto all’altro del globo o trascorrere mesi in paesi stranieri. Girare il mondo è il sogno di tutti ma quasi nessuno riesce a realizzarlo. Quasi nessuno riesce a leggere per intero questo fantastico libro. Tutti però dovrebbero leggerne almeno le pagine iniziali. Spesso le cose più belle sono a due passi da noi. Nel raggio di 100-200 Km da casa troverai sicuramente qualcosa da visitare, qualcosa di nuovo da scoprire. Soprattutto se hai la fortuna di vivere in Sicilia.

I Siciliani conoscono la Sicilia?

Teatro Greco – Siracusa

Però il siciliano è talmente abituato al “bello” che spesso sminuisce la propria terra. Chi ha la fortuna di vivere in posti così splendidi nemmeno si accorge di cotanta bellezza. La stragrande maggioranza dei siciliani pensa che sia normale passeggiare tra palazzi barocchi oppure avere dei teatri greci disseminati un po’ qua e un po’ là. Pensa che sia normale sedersi al bar e mangiare una granita o un cannolo oppure fare merenda con un arancino/a. Pensa che sia normale andare a mare e trovarlo azzurro oppure andare al ristorante e mangiare pesce fresco.

Lasciatevelo dire: tutto questo non è normale.

Ragusa Ibla

Ragusa Ibla

Purtroppo sono moltissimi i siciliani che non hanno mai visitato tesori di inestimabile bellezza come la Cappella Palatina di Palermo o la Valle dei Templi di Agrigento. In compenso hanno speso un capitale per visitare mete esotiche o Capitali Europee.

I Siciliani conoscono la Sicilia?

Cappella Palatina – Palermo

Le nostra città, le nostre montagne, i nostri boschi, le nostre cale, i nostri golfi, le nostre piazze ci riservano delle meraviglie, degli scorci e degli scenari che mai avremmo immaginato. Il viaggio più importante da fare è quello “dietro” casa. Il viaggio più bello è quello che ci porta alla scoperta delle nostre radici. Conoscere i posti in cui i nostri antenati sono nati ed hanno combattuto, conoscere le proprie tradizioni è di fondamentale importanza se si vuole cominciare a conoscere il mondo. Leggere le prime pagine del libro significa conoscere in parte la propria cultura. È vero che il mondo è un libro e chi non viaggia ne legge solo una pagina ma prima di girare il mondo provate a conoscere meglio ciò che vi circonda. Ne varrà sicuramente la pena.

E voi quanto conoscete la Sicilia?

Iscrivetevi alla nostra newsletter per restare sempre aggiornati



* campi obbligatori
Terrone fino al midollo. Amante della cucina siciliana e del buon vino. Adora fotografare qualsiasi cosa e viaggiare in qualsiasi Paese. Sogna di fare il giro della Sicilia in Vespa. Prima o poi ce la farà!
Commenta il post usando il tuo profilo preferito
  • Facebook
  • Google Plus
  • Disqus